Ancora due appuntamenti sull’ecommerce a Spazio Innovazione a Foggia in Corso Garibaldi, 16. Dopo aver puntato sulle strategie e sulla gestione dei risultati Asernet e il team di Qcommerce propone due appuntamenti molto concreti per chi vuole ottenere dei buoni risultati dal proprio sistema ecommerce.

Due appuntamenti, il 12 dicembre e il 18 dicembre entrambi alle 15 con i seguenti temi da affrontare:

12 dicembre ore 15
Ecommerce: come progettare un sito che converte
Si entrerà nel merito della realizzazione di un sito di ecommerce in grado di convertire i contatti e gli accessi in vendite. Da un bel negozio a un negozio che vende.

18 dicembre ore 15
Il ruolo delle community, dei social, della messaggistica per un ecommerce di successo
Da sempre il passaparola positivo è la chiave del successo per chi vende. Nell’epoca della “vita connessa” ottenere un buon passaparola anche nelle community virtuali può portare a buoni risultati. Proveremo a capire come i social network e la messaggistica possono essere la chiave per una crescita, a volte, anche esponenziale del proprio business.

Vi aspettiamo !

Dopo circa due anni di presenza in esclusiva, per i prodotti a suo marchio, su Amazon, Nike ha deciso di lasciare Amazon Retail e di tornare a vendere i propri prodotti sui propri canali distributivi.

Il tutto era cominciato per mettere un argine ai tanti rivenditori che vendevano i prodotti sportivi di Nike e al forte calo delle vendite di quel periodo.
Nell’ultimo periodo però le vendite sono tornate a salire + 25% con un profitto di 1,37 miliardi di dollari e il famoso marchio sportivo ha deciso di riprendere a fare da solo.

Questo ritiro di NIke potrà influire nella decisione di altri famosi brand ? Secondo gli analisti non si dovrebbe verificare alcun effetto domino, quello che è certo è che la scelta di andare sui marketplace non può essere presa a cuor leggero e senza una corretta analisi.

E’ per questo che vi invitiamo al prossimo QcommerceLAB, che si terrà alle 15 mercoledì 20 novembre a Foggia presso “Spazio Innovazione” in Corso Garibaldi, 16 a Foggia, dal titolo: Strategie di Ecommerce: piattaforma ecommerce, marketplace e multicanalità. Vi aspettiamo !

nb. I marchi citati sono di proprietà dei legittimi proprietari

A partire dal 6 novembre, a Foggia, in via Garibaldi 16, sarà aperto “Spazio Innovazione” di Confcommercio, un luogo ove crescere, informarsi, formarsi, cominciare a camminare con le proprie gambe, migliorare il proprio modo di affrontare il business.

In questo spazio sarà presente anche il team di Qcommerce, area specializzata di Asernet nello sviluppo e il sostegno di progetti di ecommerce ad alta redditività.
Nei vari appuntamenti saranno trasferite conoscenze, affrontate tematiche concrete per chi si approccia ad un progetto di ecommerce e di marketing digitale, si abbozzeranno progetti, .

Come Qcommerce saremo presenti dalle 15 in spazio Innovazione: l’8 novembre, il 13, il 20 e il 27. Ecco il calendario dei nostri appuntamenti:

8 Novembre – ore 15
Strategie di e-commerce: buyers personas, customer jurney e value proposition

13 Novembre – ore 15
Strategie di e-commerce: Marketing automation e l’importanza della segmentazione per convertire

20 Novembre – ore 15
Strategie di e-commerce: piattaforma e-commerce, marketplace e multicanalità

27 Novembre – ore 15
Presentazione di “MAZIMAS: la piattaforma e-commerce di Confcommercio Foggia

Hai già una base di clienti? Devi sapere che non tutti i tuoi clienti sono pronti a riacquistare. Sono comunque utenti “caldi”, perchè si sono già fidati della tua azienda. E non bisogna sostenere costi per riacquisirli, perchè sono già tuoi! Perchè allora non fare azioni per gestire questo tipo di connessione?

Continua a leggere

Seppur portare traffico in target sia una delle azioni da compiere in fase di attuazione di una strategia, quasi sempre non è sufficiente per ottenere risultati nel medio lungo termine. Cosa facciamo allora? Quali azioni bisogna intraprendere?

Continua a leggere

Uno dei problemi che più angoscia gli imprenditori e le imprese oggi è quello di acquistare o produrre merce, riempire i magazzini restando però con pochi clienti.

Una delle conseguenze principali di questa situazione è il vedere inesorabilmente i magazzini pieni e i negozi vuoti senza sapere che fine abbiano fatto i propri clienti.

Proprio per affrontare questo tema, con l’organizzazione della Camera di Commercio di Foggia, il prossimo 27 giugno alle ore 15, a Foggia in via Michele Protano n.7, animeremo, come staff di Qcommerce, il workshop dedicato all’e-commerce dal titolo:

Magazzini pieni negozi vuoti. Dove sono i clienti ?

L’evento è rivolto a tutte le aziende che vogliono avviare un progetto ecommerce e creare nuove opportunità di business: dalla intercettazione di nuovi clienti alla loro fidelizzazione.

Ecco il programma del workshop, i temi e i relatori che interverranno:

 Punto Impresa Digitale a sostegno delle imprese
Giuseppe Longo
Punto Impresa Digitale – Camera di Commercio di Foggia

 Digital Innovation Hub
Massimo Mezzina
Digital Innovation Hub – Compagnia delle Opere Foggia

 Definizione degli obiettivi e strategia digitale, errori da evitare nella progettazione della piattaforma ecommerce
Raffaele Tortora
Ecommerce manager – Qcommerce

 Analisi della domanda online per intercettare clienti e buone pratiche di fidelizzazione con il direct marketing automatizzato
Giuseppe Cristofaro
Digital strategist – Qcommerce

 La piattaforma ecommerce al centro di un ecosistema web multicanale: marketplace, social, blogging
Michele Dell’Edera
Blogger, web strategist – Qcommerce

Vi aspettiamo il 27 giugno ! Segnalate la vostra presenza


Con i dati delle vendite di e-commerce business-to-business, pronte a volare verso un fatturato di più di 900 miliardi di dollari nel 2018, secondo Forrester Research, le aziende che se ne occupano non possono non investire nell’e-commerce B2B.  

Se la progettazione grafica resta un dato importantissimo e la tecnologia altrettanto, è fondamentale anche mappare il percorso che l’utente fa sul sito e-commerce per giungere all’acquisto.

Questa mappatura aiuta a identificare meglio quali sono le esigenze del cliente anche nel settore B2B.

Come ogni sito internet anche un e-commerce B2B deve aiutare il potenziale acquirente a raggiungere l’acquisto finale fin dalla prima visita con poche e facili scelte da compiere nella navigazione.

Quanto meglio è costruito il percorso di avvicinamento all’acquisto o al contatto, tanto più e tanto meglio si arriverà a ottenere buoni risultati con un sito e-commerce.

Visita iniziale del sito e prime impressioni

A differenza dei clienti al dettaglio, che acquistano per una molteplicità di motivi, senza dimenticare quelli emotivi, i clienti B2B visitano un sito di e-commerce perché hanno un problema o un’esigenza aziendale da risolvere.

Partendo da questo assunto è necessario utilizzare bene i contenuti partendo da: articoli del blog azienda, possibili webinar, documenti tecnici, guide all’acquisto e casi di studio.

In questo modo, chi visita il sito aziendale, sarà aiutato, nella fase iniziale, a comprendere se le soluzioni proposte aiutino effettivamente nella soluzioni dei propri problemi aziendali.

Gli acquisti B2B spesso coinvolgono molti decisori in un’azienda acquirente, incluse persone presenti in più aree funzionali. Per questo motivo è particolarmente utile integrare strumenti di collaborazione e social nel tuo sito che consentano a diverse persone di vedere e valutare i potenziali acquisti.

Sarebbe il massimo se gli acquirenti potessero aggiungere note personalizzate a qualsiasi articolo visibili a tutto il team, affinché i membri dello stesso possano valutare il potenziale acquisto.

Il post continua tra qualche giorno… Intanto se hai bisogno di un consiglio contattaci !

Ti chiediamo di dedicare un solo minuto per rispondere a poche domande, così da permetterci di poterti iniziare ad aiutare nel migliore dei modi.

Il tuo sito Web (lascia vuoto se non disponibile)

Come posso aiutarti?
A vendere i miei prodotti onlineA generare contatti qualificati

Raccontami qualcosa in più sul tuo progetto

Il tuo budget

La tua città

Come posso contattarti?

Il tuo nome

La tua email

Il tuo numero telefonico

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.

POPOLO HOTELLERIE è un’azienda con sede a Termoli specializzata nel settore dell’Ho.Re.Ca: Forniture professionali per alberghi, hotel, ristoranti, sale ricevimenti, pizzerie, agriturismi, B&B, bar, pasticcerie, bisteccherie, bistrot, friggitorie, macellerie, residence, osterie, pub, birrerie, stabilimenti balneari, trattorie, tavola calda, self service, take away, gelaterie, ristoranti etnici, ristorazione mobile, banqueting e catering, yogurterie, creperie, rosticcerie.

Obiettivi

Il progetto on line di Popolo Hotellerie si è posto i seguenti obiettivi:

  • Potenziamento del brand sui canali digitali;
  • sviluppare una parte del business utilizzando un sito e-commerce B2B
  • Sviluppare una parte delle vendite grazie al sito e-commerce, ai canali social e a DEM periodiche .

Prima di partire con la fase operativa dell’attività abbiamo, con il cliente, realizzato una attenta fase di analisi finalizzata alla definizione degli obiettivi al fine di definire una corretta ed efficace strategia digitale. Ecco gli step seguiti.

Analisi dei Target di riferimento

Per prima cosa abbiamo individuato e definito i target di riferimento.
Popolo Hotellerie, come detto, si rivolge in particolare alle strutture ricettive e a tutto il campo della ristorazione.

Tutte le attività successive di intercettazione del target sono state sviluppate realizzando un’attenta segmentazione in modo da personalizzare il messaggio in base ai prodotti ricercati.

Analisi del Mercato

Il bacino d’utenza a cui si rivolge Popolo Hotellerie è molto ampio e la domanda di prodotti Horeca è apprezzabile nel bacino di utenza territoriale, il centro sud Italia, dove maggiormente opera l’azienda che ha sede in Molise. Un’area, tra l’altro, dove la presenza di strutture turistiche e ricettive è molto ampia. Il pubblico potenziale, sui motori di ricerca (domanda consapevole), sui canali Social (domanda latente) è apprezzabile.
Per quanto riguarda la concorrenza, on line sono presenti competitori autorevoli.

Proposta di Valore

In sinergia con il management aziendale , è stata analizzata e formalizzata la “proposta di valore” ovvero gli elementi differenzianti rispetto alla concorrenza da veicolare e utilizzare nella comunicazione online e nelle DEM dalle inserzioni alle pagine promozionali.

Tra gli elementi differenzianti: la vastissima gamma e qualità dei prodotti proposti al mercato oltre che l’ottima organizzazione aziendale.

Attività

Il punto di partenza è stato la realizzazione del portale e-commerce aziendale dedicato alla vendita dei prodotti, all’acquisizione di contatti e alla diffusione del catalogo prodotti direttamente fruibile dalla rete. E’ stata studiata e messa in pratica un’ articolata strategia di web marketing per intercettare con precisione i differenti target (ristorazione, strutture ricettive, ecc…) utilizzando una comunicazione specifica per ogni tipologia di cliente.
Per ogni segmento di clientela sono state realizzate delle campagne visual e di advertising specifiche.
Sono state realizzate campagne DEM indirizzate ai clienti e ai contatti dell’azienda
In occasione della realizzazione di eventi aziendali (showcooking – demo prodotto, ecc.) sono state realizzate campagne apposite a supporto degli eventi stessi.

Per ogni target sono state realizzate o pagine di atterraggio o pagine categorizzate per tipologia di prodotto nel portale e-commerce.

Abbiamo operato su 3 livelli del funnel:
1) livello alto: intercettazione di utenti in target (trasformazione di estranei in visitatori del sito web);

2) livello intermedio: retargeting per la reintercettazione di utenti che hanno hanno visitato categorie specifiche di prodotti (in modo da personalizzare il messaggio ad uno specifico target).

3) livello basso: attività DEM per fidelizzare i clienti già acquisiti con offerte e promozioni.

Gli strumenti utilizzati per concretizzare la strategia sono:

  • SEO (posizionamento nei motori di ricerca): un’attenta attività di ottimizzazione del sito web per i motori di ricerca e un progetto editoriale per l’alimentazione di un blog corporate hanno consentito di incrementare la visibilità e portare traffico in modo organico.
  • Google Ads: è stato utilizzato sia per intercettare le ricerche degli utenti in target (domanda consapevole) che per reintercettare utenti potenzialmente interessati che hanno visitato prodotti in pagine specifiche (retargeting).
  • Facebook Ads: anche questa piattaforma è stata utilizzata con il duplice obiettivo di intercettare la domanda latente e di stimolare nuovamente gli utenti che hanno interagito in precedenza e mostrato interesse per prodotti specifici.

Risultati

L’attuazione delle attività descritte, il continuo monitoraggio, le misurazioni e l’ottimizzazione delle campagne di advertising hanno consentito di ottenere risultati in termini di visibilità, vendite e di contatti qualificati.

Popolo Hotellerie è un esempio di azienda che, con un’attenta analisi della strategia digitale, è riuscita a raggiungere gli obiettivi nel medio, lungo e breve termine ottimizzando gli investimenti in advertising on line.

Tutte le attività sono state realizzate e supportate dal partner tecnologico Qcommerce, divisione di Asernet Srl specializzata in strategie di ecommerce.

Michele Dell’Edera – Web Strategist

Vuoi realizzare anche tu un progetto on line? Richiedi una consulenza gratuita!

Instagram è uno dei social network più in crescita del panorama social mondiale. La sua versatilità, il suo pubblico, la sua immediatezza d’uso e soprattutto la sua diffusione solo mobile ha fatto in modo che diventasse molto interessante anche per le aziende.

Le aziende presenti in Instagram sono 25 milioni.

L’immagine, si sa stimola gli utenti a interagire a interessarsi ai contenuti, a curiosare.

Lo scorso anno sono state attivate funzionalità come: realtà aumentata, filtri facciali, la possibilità di archiviare i propri post, la possibilità di creare storie basate su luoghi e hashtag, una nuova gestione dei commenti.

Alcune aziende stanno testando “funzionalità e-commerce” su Instagram con la possibilità di effettuare direttamente acquisti dalla piattaforma.

Se questo test andrà a buon fine, pare che l’idea dell’azienda di proprietà di Mark Zuckerberg sia quella di tenere separate queste funzionalità dalla piattaforma classica dedicata al pubblico non business.

Nascerebbe così una sorta di “IG Shopping” utile a supportare quelle aziende che vendono on line.

Vedremo. Intanto monitoriamo le novità e vediamo se questo progetto andrà in porto e quale forma prenderà.

Contattaci:

[contact-form-7 404 "Not Found"]

 

 

In realtà che i grandi puntino sull’e-commerce è cosa scontata e che avviene da un po’ di anni.

Leggere e sentire. però, che sono le Poste a puntare sull’e-commerce ci fa capire quanto le vendite on line incidano anche sulle nostre scelte strategiche aziendali.

Potremmo dire che Poste Italiane punti sul digitale perché quest’ultimo senza una logistica affidabile, veloce ed efficiente non va da nessuna parte.

Il gioco dell’e-commerce, ormai, non è più sul prezzo “più conveniente on line“, ma su un insieme di fattori molto importanti tra i quali anche quello della consegna veloce.

Poste Italiane ha deciso di estendere i servizi di consegna dei pacchi anche nelle ore serali e ha pensato di istituire dei “Locker Point”, punti di ritiro, nei supermercati, nei centri commerciali, nei negozi per andare incontro alle sempre maggiori esigenze dei consumatori.

Per capire se l’e-commerce stia crescendo o no è interessante anche capire come stanno andando gli affari alle aziende che si occupano di consegnare i pacchi agli utenti finali. Poste Italiane nel primo trimestre 2018 ha fatto un +50% rispetto allo stesso arco temporale del 2017.

Pensate che si è partiti da 5 milioni di pacchi del 2015, si è passati a 15 milione nel 2016, per arrivare ai 35 milioni nel 2017. 

Se il trend è questo tutti non possono non pensare che prima o poi l’e-commerce degli altri non possa incidere negativamente sul proprio business aziendale e non correre ai ripari.

Sempre più persone acquistano on line, sempre più persone acquistano in mobilità. Sono dati di qualche settimana fa, ma, ad esempio in Spagna, le abitudini dei consumatori stanno cambiando: non si passano più i week-end nella grande distribuzione, supermercati e centri commerciali, ma si passano con la famiglia e poi… poi gli acquisti si fanno on line durante la settimana.

Anche chi vende prodotti freschi non può più dormire sonni completamente tranquilli. A Milano, ad esempio, le grandi major dell’e-commerce consegnano il fresco nell’arco della stessa giornata. 

Quindi cosa dobbiamo fare ?

Direi di affidarci per un attimo alla infinita saggezza di Confucio:

Il momento migliore per piantare un albero è vent’anni fa.
Il secondo momento migliore è adesso.

La risposta a quel “quindi” è: diamoci da fare subito, sentiamoci !

Ti chiediamo di dedicare un solo minuto per rispondere a poche domande, così da permetterci di poterti iniziare ad aiutare nel migliore dei modi.

Il tuo sito Web (lascia vuoto se non disponibile)

Come posso aiutarti?
A vendere i miei prodotti onlineA generare contatti qualificati

Raccontami qualcosa in più sul tuo progetto

Il tuo budget

La tua città

Come posso contattarti?

Il tuo nome

La tua email

Il tuo numero telefonico

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.