Finita la fase di analisi, il business plan e tutto quanto necessario per partire con la messa in opera del nostro e-commerce cominciamo subito col dire che non è un sito quello che andiamo a costruire, ma un vero e proprio ecosistema.

Per sostenere gli accessi al sito e-commerce sarà necessario, oltre alle necessarie campagne di advertising sui motori di ricerca, all’attività SEO e a una buona preparazione del catalogo e dell’offerta, mettere su una serie di canali digitali in grado di suscitare interesse e generare traffico.

Sono diversi gli obiettivi che si vogliono e che ci possono spingere a investire sul web, per quanto riguarda l’e-commerce è chiaro che ci andremo per vendere i nostri prodotti.

Vendere è un risultato che però va costruito raggiungendo ulteriori obiettivi intermedi:

  • Creare una community attorno allo store
  • Valorizzare il brand aziendale o di prodotto/i
  • Potenziare la comunicazione che l’azienda faceva in precedenza, in particolar modo sul digitale
  • Fare engagement, cioè instaurare un relazione one to one con i propri clienti (in alcuni casi con il supporto di strumenti di marketing automation)
  • Vendere

Per riuscire a raggiungere gli obbiettivi sopra elencati è necessario utilizzare più canali e/o strumenti a supporto del sito e-commerce provo qui ad elencarne alcuni:

  • Sito e-commerce
    • il punto dove dovranno “atterrare” gli utenti richiamati anche dagli altri canali attivi
  • il Blog
    • Il luogo dove aggiornerò i contenuti e darò informazioni utili e aggiuntive ai miei utenti e potenziali clienti
  • Un sistema di e-mail marketing utilizzando possibilmente una piattaforma professionale
    • Avere degli indirizzi da utilizzare e a cui poter inviare notizie via mail è importante. Altrettanto importante è avere una piattaforma di e-mail marketing in grado di darmi tutta una serie di informazioni statistiche e comportamentali rispetto alla ricezione delle singole e-mail: chi le ha ricevute, chi le ha aperte… ecc. ecc.
  • Sistemi di web marketing automation
    • Sistemi in grado di favorire l’operatività e l’interazione con gli utenti. Ad esempio: messaggi dopo acquisto, messaggio periodico dopo carrello abbandonato… ecc. ecc.
  •  Una serie di attività di web advertising
    • Google Adwords
    • Facebook Ads
    • ecc.
  • I canali social più adatti al business dell’azienda e agli obiettivi e alla tipologia di mercato, qui solo alcuni esempi:
    • Facebook
    • Twitter
    • Instagram
    • Linkedin
    • Youtube
  • Un sistema tipo Google Analytics in grado di verificare nel tempo e in tempo reale i risultati raggiunti…